Dr. Marco Rossi Oculista Chirurgo Monza e Milano, Trombosi retinica descrizione, sintomi e cure

La trombosi retinica, si presenta perché il sangue non raggiunge regolarmente la retina, a causa della chiusura di un vaso sanguigno. I danni alla retina sono, più o meno gravi, in base alla dimensione e alla localizzazione del vaso sanguigno compromesso.

Trombosi retinica descrizione, sintomi e cure

Descrizione della trombosi retinica

La trombosi retinica è l'ostruzione di un vaso sanguigno nella retina, arrecata da un trombo. La trombosi retinica causa danni permanenti alla retina. Le ostruzioni dei vasi sanguigni nella retina, si differenziano in venose o arteriose. Le trombosi venose sono più comuni di quelle arteriose.

Cause della trombosi retinica

Le trombosi retiniche, si verificano più spesso in pazienti che:

  • hanno più di 50 anni
  • sono affetti da malattie del sistema circolatorio
  • hanno problemi di ipertensione arteriosa
  • hanno il diabete
  • hanno il glaucoma
L’occlusione retinica arteriosa, può essere la conseguenza di aritmie cardiache, o può essere causata dall’elevata pressione sanguigna nell'occhio. La trombosi retinica venosa si riscontra, quando il trombo blocca parzialmente, o completamente, una vena della retina

Sintomi della trombosi retinica

La trombosi retinica arteriosa, può comportare l'immediata e indolore perdita della vista, perché l'ostruzione nell'arteria retinica, provoca un'ischemia totale della retina, con danni gravi e irreversibili. La trombosi retinica arteriosa, causa annebbiamento della vista o in alcuni casi perdita della vista, che avviene in pochi secondi, o minuti. Gli offuscamenti temporanei della vista, devono preoccupare perché, indicano un alto pericolo di ischemia, sia alla retina, che a livello cerebrale. Una trombosi retinica venosa, può causare un’improvvisa perdita della vista, senza percepire dolore e il danneggiamento dipende, dal tipo di occlusione, se è di tipo: parziale o completa.

Diagnosi della trombosi retinica

Per diagnosticare e studiare la trombosi retinica, il medico specialista, effettua al paziente, una fluorangiografia. Con la fluorangiografia si ha la possibilità di scoprire, dove si trova il danno e si può stabilire, se è un’occlusione ischemica o edematosa. La fluorangiografia, serve anche a controllare, lo sviluppo della trombosi retinica nel tempo e il risultato delle terapie effettuate.

Trattamento della trombosi retinica

In base alla gravità della trombosi, e alla tipologia, si può adoperare il laser per eliminare gli edemi, oppure, fotocoagulare le aree colpite dalle ischemie e si possono, eseguire le iniezioni intravitreali di Anti-VEGF o cortisonici. Nel caso di trombosi retinica arteriosa, si utilizzano farmaci che eliminano l’embolo, ma, comunque i danni alla retina, restano invariati e permanenti. La soluzione per migliore la trombosi retinica, rimane la prevenzione.

Prevenzione della trombosi retinica

La trombosi retinica, si previene curando i fattori di rischio, come: ipertensione, diabete, glaucoma e problemi al sistema circolatorio. Infine, le persone a rischio (sopra i 50 anni, diabetici, ipertesi) e persone con problemi del sistema circolatorio, glaucoma e aterosclerosi, devono eseguire controlli mirati ogni 12 mesi.

Compila il seguente modulo per richiedere un appuntamento o semplicemente per ricevere informazioni, ti contatteremo entro 24 ore (lavorative)


captcha
Powered by BreezingForms

Dr. Marco Rossi - Oculista Chirurgo - Centro Laser Vista Monza - Indirizzo: Vicolo del Duomo, 1  20052 Monza (MI).
La grafica, le immagini ed i contenuti che non fanno riferimento diretto al Dr. Marco Rossi - Centro Laser Vista Monza, sono coperti da copyright di proprietà della Yoo Multimedia o dei rispettivi autori, e sono concessi in licenza d'uso al Dr. Marco Rossi - Centro Laser Vista Monza. Ogni riproduzione o utilizzo non autorizzato può essere perseguito secondo i termini di legge.